Gestione virtuosa dei “sinistri”, Amat risparmia 200 mila euro sulla polizza assicurativa

Gestione virtuosa dei “sinistri”, Amat risparmia 200 mila euro sulla polizza assicurativa Un bus in transito sotto la sede del Municipio
27
Feb

Continua la gestione virtuosa del settore “Sinistri” dell’Amat che, di conseguenza, comporta la diminuzione del premio assicurativo per la responsabilità civile. Nei giorni scorsi è stata chiusa la gara di collocazione del rischio con l’assegnazione alla Compagnia vincitrice, risultata la Unipol Sai sulle cinque partecipanti. Le altre erano Allianz, Cattolica, Generali, Nobis. L’importo a base d’asta era di 900 mila euro per assicurare 130 bus, l’importo di aggiudicazione è stato di 708.207 euro, con un ribasso pari al 21.3 per cento. Ogni bus costa, come assicurazione per la responsabilità civile, 5447 euro lordi. L’azienda partecipata interamente dal Comune, quindi, ha risparmiato rispetto all’anno precedente quasi 200 mila euro come premio assicurativo a testimonianza anche di una sinistrosità tenuta costantemente sotto controllo, che ha avuto come logica conseguenza la diminuzione dei risarcimenti complessivi. Infine, l’installazione dei dispositivi Vedr a bordo dei bus, rivolti soprattutto a registrare gli incidenti stradali nei quali sono coinvolti i mezzi Amat, ha contribuito a consolidare la reputazione aziendale sul mercato assicurativo nazionale. L’importo del premio pagato alle Compagnie, difatti, negli ultimi anni è progressivamente calato facendo risparmiare centinaia di migliaia di euro.  Con una seconda gara Amat ha assegnato anche i contratti assicurativi relativi ai “Rischi diversi”, legati cioè all’inquinamento, agli infortuni, all’incendio degli immobili, al rischio missioni e adempimenti di servizio, all’incendio dell’autobus. Anche in questo settore, Amat ha ottenuto economie rispetto all’importo di 132.000 euro posto a base d’asta.