Installata la cassa automatica al parcheggio Icco

Installata la cassa automatica al parcheggio Icco
11
Dic

Da oggi l’accesso e l’uscita dal parcheggio chiuso “Icco” sono regolati dal pagamento della sosta, mediante biglietto o abbonamento, che potrà avvenire in via esclusiva servendosi della cassa automatica installata all’interno.  Altri sistemi di pagamento (parcometro, Mycicero e gratta&vinci) non sono ammessi. Il parcometro esistente all’interno dell’area di sosta non sarà più utilizzabile se non nei casi di temporanea malfunzionamento della cassa automatica. In altre parole il parcheggio avverrà con le stesse modalità in uso all’aeroporto di Bari, per fare un esempio, e in tante altre località. Per accedere ad “Icco” l’automobilista deve munirsi del ticket, da esporre poi sul cruscotto, rilasciato dalla colonnina di ingresso situata accanto alla sbarra d’ingresso che si alzerà al momento del rilascio. Prima di uscire occorre pagare il periodo di sosta alla cassa automatica che segnalerà l’importo dopo aver inserito il ticket nella feritoia. Al varco d’uscita questo ticket dovrà essere inserito nella colonnina e le sbarre si alzeranno. Il parcheggio è utilizzabile anche da chi possiede uno di questi tre tipi di abbonamento: notturno (20.30-8.30); 24 ore intero, 24 ore ridotto. Al momento dell’acquisto dell’abbonamento, in via D’Aquino 21, l’automobilista riceverà: 1) il contrassegno cartaceo da tenere esposto sul cruscotto della vettura per la durata della sosta; 2) una scheda plastificata che, inserita nella feritoia delle colonnine accanto alle sbarre,  consentirà l’ingresso e l’uscita dal parcheggio. Qualora la sosta sia andata oltre il tempo consentito dall’abbonamento posseduto, la validazione per l’uscita avverrà mediante il pagamento del tempo supplementare indicato dalla cassa automatica. Amat ha previsto un periodo di franchigia di 10 minuti, pertanto non è dovuto alcun pagamento se tra accesso e uscita trascorre meno di questo tempo.