Rinviato al primo settembre l’avvio del terminal Cimino

Rinviato al primo settembre l’avvio del terminal Cimino il terminal bus Cimino
4
Mag

Tutto rinviato per il terminal bus di Cimino. La prima ordinanza sindacale del 21 marzo scorso, che fissava al 2 maggio l’apertura dell’area di sosta e scambio alle porte della città, è stata scavalcata dalla nuova ordinanza firmata dal sindaco Ippazio Stefàno il 28 aprile successivo. Questo provvedimento rinvia al primo settembre, in sostanza in capo alla responsabilità della nuova amministrazione comunale, l’avvio del terminal per i bus a lunga percorrenza regionale, nazionale e internazionale e, inoltre, come capolinea per le linee Amat che fanno tuttora capo ad Auchan. La motivazione che ha dato origine all’idea di abbandonare il porto mercantile, dove il sovrapporsi di linee urbane ed extraurbane rende complicato il servizio e poco accogliente l’area che da metà maggio vedrà sbarcare i croceristi della Thompson Spirit, è sempre la stessa: interventi a tutela della qualità dell’aria e dell’ambiente. Il rinvio è motivato dalla mancanza del nulla osta da parte della Motorizzazione civile che ha imposto alcune prescrizioni, tra le quali una rotatoria per l’accesso all’area Cimino.

 

ordinanza 21 Cimino