Si sblocca la vertenza dei lavoratori delle pulizie

10
Apr

Trova uno sbocco positivo la vertenza legata alla messa in liquidazione della cooperativa sociale “L’Ancora Service” che, in Amat, si occupa del servizio pulizie. In prefettura, al termine di un incontro tra sindacati, Amat, commissario liquidatore e assessore comunale al Lavoro, è stata trovata un’intesa. Innanzi tutto il licenziamento collettivo dei lavoratori slitta al 30 aprile, guadagnando un mese necessario a trovare nuove aree di loro utilizzazione. Poi il contratto tra Amat e Puntopulizie, la ditta vincitrice del bando di gara, sottoscriveranno al più presto il contratto calibrato su 24 mila ore l’anno impegnandosi ad estendere questo limite nel caso in cui ad Amat saranno assegnate in via definitiva nuove aree di sosta. Il riferimento è a Cimino, dove dal 2 maggio sarà istituito il terminal bus per i collegamenti extraurbani e nazionali, e all’area Camper che entro qualche mese entrerà in funzione. Tra l’altro i sindacati hanno chiesto al Comune di individuare nuovi servizi da assegnare ai lavoratori per far rientrare eventuali esuberi e per mantenere gli attuali livelli salariali.