Follie di Capodanno: distrutti cinque parcometri

Follie di Capodanno: distrutti cinque parcometri
3
Gen

La notte di Capodanno ignoti hanno distrutto cinque parcometri dislocati nel centro cittadino. Gli apparati, del costo di alcune decine di migliaia di euro, sono stati pesantemente danneggiati da bombe carta e la distruzione è stata completata con altri attrezzi. Tre dei parcometri sono irrecuperabili e dovranno essere sostituiti, dagli altri due potrà essere recuperato qualche elemento. I diversi appelli al senso civico e al rispetto dei così detti “beni comuni” è caduto ancora una volta nel vuoto e lo “spirito barbaro” di una quota se pur minima di concittadini ha avuto modo di manifestarsi di nuovo. I vandali hanno agito indisturbati in via Viola, via Oberdan, via Crispi, via Cavallotti, in altre parole nel pieno centro della città. Ma, al di là della distruzione di strumenti utili ai cittadini di Taranto, non hanno tratto alcun profitto dal momento che le cassette contenenti gli euro provento del pagamento della sosta sono inviolabili.   Il danno economico si ripercuote interamente sull’azienda, ma ricade anche sui tarantini che rimarranno privi di questi apparati fino al momento della loro sostituzione e dovranno servirsi di parcometri posti in siti diversi. In ogni caso si tratta di un ennesimo episodio che costa soldi all’azienda pubblica che potrebbe invece impiegarli in altri modi a tutto vantaggio della comunità.