A Natale la sosta costa la metà con MyCicero

A Natale la sosta costa la metà con MyCicero Il logo di Mycicero
6
Dic

MyCicero, la “app” gratuita con la quale è possibile pagare la sosta sulle strisce blu e il biglietto sui mezzi pubblici con un semplice click, regala un Natale a tariffe dimezzate ai tarantini. Da giovedì 8 dicembre fino a sabato 31 dicembre, scatta uno sconto del 50 per cento per chi posteggerà l’auto utilizzando myCicero e per quanti acquisteranno il ticket di viaggio con la “app”. L’iniziativa è frutto di un accordo tra Amat e Pluservice, l’azienda marchigiana che ha ideato e sviluppato l’applicazione diffusa su gran parte del territorio nazionale. “Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di Pluservice – commenta il presidente dell’Amat, Walter Poggi, – tenendo conto del periodo natalizio durante il quale è previsto un notevole afflusso di cittadini nelle zone commerciali della città. Risparmiare la metà nel pagamento della sosta e nell’acquisto del biglietto del bus rappresenta il nostro modo di aiutare i nostri concittadini e di sostenere le attività cittadine. D’altra parte MyCicero sta diffondendosi sempre di più. Gli utenti che hanno utilizzato la app dal dicembre scorso ammontano ormai a oltre 22 mila per complessive 170 mila ore di sosta”. Dal canto suo Giorgio Fanesi, presidente di Pluservice, sottolinea che “con myCicero siamo riusciti a mettere al centro il cittadino e le sue esigenze di mobilità conquistando le più grandi città italiane e numerosissime città di provincia. Siamo dunque orgogliosi di partecipare a questa promozione per agevolare l’accesso al centro in occasione dello shopping di Natale”. Per chi ancora non ha attivato il borsellino elettronico della sosta, ecco le regole per affidarsi a myCicero. Basta scaricare la app disponibile per Android, Ios e Windows Phone, oppure registrarsi sul sito www.mycicero.it. e scegliere tra i tanti metodi di pagamento messi a disposizione: dalla carta di credito, al conto corrente, fino al contante (in quest’ultimo caso rivolgendosi alle ricevitorie Sisal). In caso di prolungamento della sosta oltre l’orario già pagato non è necessario tornare all’auto: basta cambiarlo sul proprio smartphone. E chi non dispone di un telefonino di ultima generazione può utilizzare comunque il servizio da cellulare tradizionale con una chiamata o un sms dopo aver inserito il codice zona indicato sui parcometri.