Statte, piccoli vandali crescono ed abbattono l’albero di Natale

Statte, piccoli vandali crescono ed abbattono l’albero di Natale
28
Nov

Sei ore per realizzare l’albero di Natale con le bottiglie di plastica, pochi minuti per distruggerlo. E neanche due ore di “vita” per il simbolo della raccolta differenziata che il Comune di Statte ha voluto allestire quest’anno. Montato alle 21 nella Biopiazza, alle 23 era già stato preso a calci e abbattuto. Soddisfazione piena, evidentemente, per la banda di ragazzi, tre dodicenni e un quattordicenne, autori del gesto in nome di un vandalismo fine a se stesso e contro il quale occorre mettere in campo, nella speranza che bastino, tutti i mezzi “culturali” ed educativi a disposizione.  Sono stati tutti identificati grazie alle riprese delle telecamere stradali. Il sindaco, Francesco Andrioli, commenta giustamente che “sono i nostri cittadini del futuro. Daremo sostegno ma il gesto va condannato pubblicamente”. Non fornirà nomi e cognomi né indicherà il ceto sociale o il luogo specifico di provenienza, ma darà sostegno “anche tramite il servizio di protezione sociale del Comune, ma è importante stigmatizzare e condannare tali atteggiamenti al fine di scoraggiare chiunque altro voglia attentare al percorso di sviluppo, responsabilità e crescita che stiamo compiendo”. Per i quattro adolescenti è stata predisposta la segnalazione al Tribunale dei Minori di Taranto.