Nasce al “Moscati il polo oncologico”

Nasce al “Moscati il polo oncologico” Il presidente Emiliano con i promotori di Tarantoricercafuturo
22
Nov

L’ospedale Moscati, al quartiere Paolo sesto, diventerà un polo oncologico. L’ha confermato il presidente della Regione, Michele Emiliano, che ha partecipato al convegno organizzato dai Liberi e Pensanti. Le richieste, sostenute anche da ventimila firme raccolte in sei mesi attraverso la campagna  #TarantoRicercaFuturo, rientreranno nel riordino ospedaliero. Saranno istituiti l’oncoematologia pediatrica e il polo oncologico IRCCS. Tra le nuove dotazioni sono previsti due acceleratori lineari, una tomoterapia, sale operatorie e una piastra endoscopica bronchiale. Nello stesso tempo è stata confermata la chiusura del pronto soccorso dell’ospedale del Paolo sesto e del san Marco di Grottaglie.  Intanto gli organizzatori di #TarantoRicercaFuturo ringraziano “di cuore tutti coloro che ci hanno sostenuto e che hanno partecipato attivamente a questa campagna. Quello che resta, e sarà un compito da condividere tutti insieme, sarà proteggere questo risultato e vigilare su tutti i passaggi futuri fino alla sua realizzazione”. Si sono impegnati nella raccolta delle firme Davide Pallotta e Antonella Pecoraro (mamma e papà di Sofia), Francesco Caprino, Candida Fasano, Guido de Vincentis, Vincenzo Fornaro, Ida Gatto, Ada Le Noci, Fabio Millarte, Annamaria Moschetti, Cristiano Simone e altre 20.000 persone.