Civili e militari insieme negli impianti sportivi di via Cugini

Civili e militari insieme negli impianti sportivi di via Cugini
28
Giu

Sei anni fa fu sottoscritto il protocollo tra  Marina Militare,  Comune e Provincia di Taranto, e ieri finalmente ha riaperto il centro sportivo Maridipart, un gioiellino di impiantistica sportiva, se funzionasse in tutti i suoi settori. Gli oneri sono stati suddivisi. La Provincia ha ristrutturato i campi sportivi e i locali interni, il Comune garantirà la manutenzione delle aree verdi, la Marina militare è incaricata della vigilanza e della custodia della struttura. Non tutto il progetto originario è stato realizzato, ma bisogna accontentarsi. E’ fatta la pista d’atletica, non ancora omologata per le manifestazioni, ci sono tre campi da tennis, la palestra coperta, uno spazio per il tiro con l’arco e gli spogliatoi. Restano da realizzare lavori per i restanti 400 milioni relativi ai campi di pallavolo e pallacanestro, al campo di calcio e alla vasca coperta di canottaggio. «Il centro sportivo della Marina Militare – ha commentato il sindaco Ezio Stefàno – è una realtà concreta e accessibile. Dopo anni di attesa le istituzioni territoriali, Marina Militare Provincia e Comune hanno fatto squadra per concordare e definire  gli interventi essenziali per riaprire al popolazione cittadina degli atleti questa importante struttura storica nel cuore della città. La struttura sportiva accoglierà tutti gli atleti della città, del mondo scolastico e sportivo e farà fronte alla carenza della strutture sportive ed al tempo stesso si inserisce nell’ottica della valorizzazione e recupero dei luoghi della memoria di Taranto». All’inaugurazione ha partecipato il sottosegretario al Ministero della Difesa Gioacchino Alfano.  «Questa struttura militare – ha sottolineato – rappresenta il punto di coesione, sempre anelato, della sinergia tra le Forze Armate e le istituzioni locali”. Gianni Azzaro, presidente facente funzioni della Provincia ha rimarcato che “si sta già lavorando per rinnovare la convenzione. Una bella soddisfazione perché mettiamo a disposizione della città di Taranto e della Terra Ionica uno dei luoghi più belli della nostra comunità.Un ottimo esempio di collaborazione, uno dei primi in Italia, tra forze armate ed enti locali». Il comandante Marittimo Sud, ammiraglio di divisione Eduardo Serra, ha commentato che: “E’ una bella giornata per i tanti sportivi tarantini, soprattutto per i giovani, sui quali tutti dobbiamo investire perché rappresentano il futuro. Un ulteriore importante e concreto passo verso una piena condivisione con il territorio delle potenzialità della Marina, in tutti i campi e non solo in quello sportivo. Un bel risultato, ottenuto attraverso la stretta collaborazione con gli Enti locali. Altri passi ci saranno in linea con questo spirito e approccio, a conferma del costante impegno della Marina a favore della comunità tarantina. Oggi però godiamoci questa bella giornata insieme ai tanti giovani sportivi presenti alla cerimonia di apertura.”